Wadi al-Kabir, in arabo “fiume grande”, mentre i romani lo chiamavano Baetis. Lungo 657 km, attraversa tutta l’Andalusia nelle provincie di Cordoba e di Siviglia. Nasce nella Sierra de Cazorla (Jaén) e sfocia a Sanlúcar de Barrameda, nella provincia di Cadice. Ancora oggi è navigabile fino a Siviglia da dove si può prendere un battello per una crociera panoramica. Sulle sue rive si sono incontrate le due culture che hanno determinato il corso storico della penisola: la civiltà romana e quella araba.